Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Menu

Eurogoal da primato di Papa: l’Hermes Casagiove vìola Villa Literno

Eurogoal da primato di Papa: l’Hermes Casagiove vìola Villa Literno Eurogoal da primato di Papa: l’Hermes Casagiove vìola Villa Literno

Preziosa affermazione dell’Hermes Casagiove al “Comunale” di Villa Literno. L’eurogoal del capitano Raffaele Papa decide il punteggio di 0-1 e permette ai giallorossi di Michele Corsale di portarsi al primo posto in classifica,


grazie al contemporaneo pareggio dell’Ortese a Zupo Teano. Sesta vittoria in sette impegni per la compagine casagiovese che non sbaglia partita in uno dei campi più ostici del girone e protegge il proprio reparto difensivo, che fino a questo momento ha subito solo due goal in campionato (primo posto davanti all’Ortese che ne ha subiti tre). 

PRIMO TEMPO: L’Hermes Casagiove è completamente rivoluzionata con le assenze di Vincenzo Russo, Monaco e Feola che costringono il tecnico Casaccio a schierare una formazione del tutto nuova, con l’esordio stagionale di Sorgente. Indisponibilità anche per Luigi Sanchez che deve fare a meno di Pasquale Lisetto e Di Fusco. Nonostante le defezioni, i giallorossi scendono in campo con la giusta mentalità e sbloccano il risultato al 6’ con un eurogoal del capitano Papa. Sugli sviluppi di un rinvio di Sagliocchi sul cross di Schiavone, all’altezza dei 28 metri lo stagionato regista casertano caccia dal cilindro uno dei suoi colpi più prelibati: un bolide irresistibile che scavalca De Rosa e si spegne nel sette. I padroni di casa rispondono con la conclusione rimpallata di Giglio che Merola si ritrova tra le mani (13’). Tanta è la differenza dei due organici in campo: questo dato viene rinvigorito dal fatto che l’Hermes mette paura in ogni occasione in cui si porta in avanti: al 15’ Schiavone colpisce il palo su punizione, con la collaborazione della deviazione decisiva di Giglio presente in barriera. I liternesi non sono da meno e vanno al tiro con Paride Lisetto che manda fuori la sfera (18’). Veementi sono le proteste della squadra locale per un fuorigioco dubbio, fischiato dall’arbitro ai danni di Cangiano che era pronto per andare in rete (25’). L’Hermes di Roberto Corsale torna a far male al 37’, quando Toscano si libera con astuzia del proprio marcatore e lascia l’incarico del tiro ad Izzo che, quasi a porta spalancata, sbaglia l’impatto con il pallone prima che l’azione sfumi per il fischio dell’arbitro sul tocco di mano di Brustia. La prima frazione si chiude con la conclusione pericolosa di Gianluca Russo che Merola salva in tuffo, nonostante qualche minuto prima abbia risentito di problemi alla schiena (46’ pt).

SECONDO TEMPO: I padroni di casa rientrano in campo, motivati a rimettersi in carreggiata e suonano la carica con il tiro di Giglio che Merola blocca (47’). I casagiovesi di Enzo Casaccio rischiano grosso al 59’, quando Punzo ruba un pallone a centrocampo su Schiavone e lancia Cangiano che viene fermato da Brustia. Lo stesso Schiavone tenta di farsi perdonare, smorzando il momento negativo dei suoi con una conclusione che termina a lato (61’). Con il Villa Literno spinto in attacco, si creano delle ampie praterie per gli attaccanti ospiti: Toscano ed Izzo vanno a nozze e mettono in subbuglio la retroguardia liternese. Proprio un’azione finalizzata dai due atleti consente ai giallorossi di rifiatare: Izzo affonda sulla sinistra e mette un traversone al centro per Toscano: il goleador casertano si esibisce in una fenomenale rovesciata (in stile Marco Van Basten) che non inquadra lo specchio della porta (63’). Dopo aver resistito all’assalto locale, la formazione ospite si mangia il raddoppio al 72’ con Schiavone che, liberato in area da Toscano, conclude tra le braccia di De Rosa. Nell’ultimo quarto d’ora, Casaccio abbassa il baricentro al fine di proteggere il vantaggio e rinvia ogni pallone che entra in area di rigore. Prezioso è l’apporto di tutti i difensori, in primis Sorgente che non sbaglia un intervento ed impreziosisce la sua prestazione con gesti d’alta scuola (su tutti la veronica che fa girare la testa ad un avversario all’88’). Tra i locali si sente la mancanza di un finalizzatore ed infatti sono diversi i lanci in area di rigore che non vengono concretizzati. L’unica opportunità nei cinque minuti di recupero è un tentativo velleitario di Carandente che Merola lascia terminare fuori. Termina così con il punteggio di 0-1 a favore dell’Hermes Casagiove.

TABELLINO: VILLA LITERNO-HERMES CASAGIOVE = 0-1     

VILLA LITERNO: De Rosa, Esposito, Raimondo, Sgalia, Diana, Sagliocchi (82’ Rammairone), Lisetto (52’ Sarracino), Russo Gianluca, Punzo (64’ Carandente), Giglio, Cangiano. In panchina: Ferraiuolo, Aversano, Russo Antonio, Ponticelli. Allenatore: Luigi Sanchez

HERMES CASAGIOVE: Merola, Bosi, Sorgente, Santonastaso Vincenzo, Mingione, Santonastaso Clemente, Brustia, Schiavone, Toscano (74’ Delli Paoli), Papa (93’ Palmiero), Izzo (84’ Motta). In panchina: Di Bernardo, Iannitti, Di Gioia, Scalera. Allenatore: Vincenzo Casaccio

RETE: Papa 6’ (HC)

ARBITRO: Harley De Martino di Napoli (assistenti: Luca Amura e Francesco Marino di Napoli)

NOTE: Ammoniti: Sagliocchi, Giglio, Diana (V); Mingione, Sorgente (HC). Angoli: 9-4 per il Villa Literno. Recupero: 2 nel primo tempo; 5 nel secondo tempo. Spettatori: 100 circa

DOMENICO VASTANTE

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto